back to top

Chef in relazione per le Cucine Popolari

Undici rinomati chef padovani per ventisette ricette, che comprendono dai primi piatti al dessert, si ritrovano nel libro “Chef in relazione – Cucine Economiche Popolari” (edizione Acelum), frutto delle amicizie nate tra i fornelli delle CEP, che si sono trasformate in un progetto di solidarietà.

Il volume viene proposto come occasione per sostenere l’attività delle Cucine, ma anche un pasto solidale a una persona meno fortunata, e nello stesso tempo rinsaldare la relazione nata con questi chef del Padovano che, anche in pieno lockdown, hanno messo a disposizione tempo, competenza, professionalità e creatività per quanti alle Cucine economiche popolari si rivolgono ogni giorno per un momento di ristoro.

Ricette che toccano la tradizione padovana o propongono curiose interpretazioni o, ancora, recuperano assonanze con tradizione oltreconfine. Si va dalla zuppa di cavoletti di Bruxelles e patate con melagrana agli gnocchetti di patate allo zafferano e filetti di alici, passando anche per la “ciorba de vacuta” e la “sopa de tripe e riso”, ma non manca lo sformato d’uovo e pane raffermo gratinato al forno o ancora l’humus di baccelli di piselli fino al più tradizionale “poàstro in tecia”. E non possono mancare i dessert con le torte con pane raffermo, i budini, le macedonie o le svariate creme che possono concludere un pasto con allegria.

Un volume di ricette che vede le firme di Matteo Toniolo (Gingergi); Genovica Damoc (Cucine economiche popolari); Stefano Agostini (1994); Giacomo Allegra (Il Console); Alessio Magrini (Enotavola Da Pino); Andrea Valentinetti (Radici); Giuliano Lionello (Al Pirio); Patrizia Rubin (Nero di seppia); Luca Tomasicchio (Tola Rasa); Claudia Margagliotti (pastry chef); Guido Zandonà (Ciokkolatte).

Il manuale è a disponibile, a fronte di un’offerta consapevole, direttamente alla Cucine economiche (aperte dalle 8.00 – 10.30 e 15 – 17.30), oppure alla Libreria San Paolo Gregoriana di via Vandelli 8 a Padova. Altri punti di distribuzione saranno aggiornati sulla pagina Facebook/Cucine economiche popolari di Padova.